Sangue Blu Filippo Maria Negroni

I was a Lesbian – Mi piacevano le donne

I

Premessa:

Questo breve racconto in chiave erotica è stato l’ultimo post che sono riuscito a trovare su Tumblr prima che la grande censura applicata il 17 Dicembre 2018 rimuovesse ogni singolo bit di pornografia dal noto Social Network. Ho assistito alla distruzione di migliaia di foto, video e post. Una sorta di castrazione pubblica messa in atto con l’unico scopo di salvare le apparenze. Perché siamo nel 2018 e ancora riusciamo a scandalizzarci nel vedere un uomo e una donna impegnati in un rapporto sessuale.

Ma è davvero giusto azzerare la libertà d’espressione altrui? L’erotismo – più volgarmente noto come “pornografia” – deve considerarsi mera espressione di lussuria o un giorno potrà sedere a tavola assieme alle più alte forme d’arte? Sono assolutamente convinto che se riuscirete a superare l’iniziale imbarazzo, mettendo da parte i vostri pregiudizi, queste poche righe di testo riusciranno a provocarvi una qualche forma di emozione. In fondo l’arte serve proprio a questo, stimolare lo spettatore, scuotendo energicamente i suo piccolo mondo fino a farlo dubitare delle sue – patetiche – convinzioni.

I Was a Lesbian:

I was a lesbian.
Ero lesbica.

I had a masculine look: half shaved head, tank top, leather jacket, ugly tatoos … I had no respect for my body, my femininity or men looking at me.
Avevo un look maschile: la testa rasata, canottiere e giacca di pelle, tatuaggi orrendi … non avevo alcun rispetto per il mio corpo, per la mia femminilità. Nessun uomo mi voleva.

I loved sex with women – the dirtier – and I felt no need for men.
Amavo fare sesso con le ragazze – era terribilmente sporco – non avevo bisogno di un uomo.

Then, a man told me that I just needed a good cock. I laughed with contempt. He wanted to teach me. I said no. But he made his way to my asshole and fucked me with brutality.
Un giorno, un uomo mi disse che avevo soltanto bisogno di un buon ca**o. Mi fece sorridere. Aveva la presunzione di insegnarmi. All’inizio dissi di no. Ma riuscì lo stesso a farsi strada nel mio corpo, scopandomi con assoluta brutalità.

He put his cock in my mouth and used it as a fuckhole.
Infilò il suo ca**o nella mia bocca, senza alcun rispetto.

Finally, he sprayed his cum on my face. I felt abused, degraded … I was just meat, for him.
Alla fine mi ha ricoperto di sperma. Mi sono sentita abusata, degradata … ero soltanto carne, per lui.

And i loved it!
L’ho amato!

He fucked me again. He fucked me until I was 100% straight.
Mi ha scopato più volte. Mi ha scopato fino a quando non è riuscito a convincermi.

I quickly became an obedient little slut.
In poco tempo sono diventata la sua puttanella obbediente.

Cock is my religion.
Vivo la mia rinascita spirituale.

I tried more feminine looks, to please men, my new masters.
Ho cambiato diversi look, tutti al femminile, per appagare l’uomo, il mio nuovo maestro.

I don’t have to care about my pleasure. Heterosexuality is all about male pleasure.
Non mi devo più preoccupare di soddisfare me stessa. L’eterosessualità gira intorno al piacere maschile.

Of course, I still fuck women, if the purpose is to arouse men.
Faccio ancora sesso con le ragazze, ma il mio scopo è soltanto quello di appagare l’uomo.

Now, I’m just a cockslut among other cocksluts.
Sono diventata una puttana tra le puttane.

 

Conclusioni:

Che cosa avete provato nel leggere le confessioni di questa ragazza? Disgusto? Disprezzo? Eccitazione? Forse alla base di questo rifiuto per la pornografia vi è soltanto la paura che possa piacervi.

Filippo Maria Negroni

Laureato in Scienze della Comunicazione (BO), tecnico informatico a tempo pieno, graphic designer all'occorrenza e scrittore quando lo Jägermeister mi da una mano.

Sangue Blu Filippo Maria Negroni

Sull’autore:

Filippo Maria Negroni

Laureato in Scienze della Comunicazione (BO), tecnico informatico a tempo pieno, graphic designer all'occorrenza e scrittore quando lo Jägermeister mi da una mano.

ELOISE, IL MIO ROMANZO:

“Un biglietto di sola andata nella mente di una ragazza perversa”. Per maggiori info, vi invito a leggere l’articolo: Ho trovato un Editore.

MISSION & VISION

Probabilmente vi starete chiedendo chi diavolo è Filippo M. Negroni. Il guaio è che nemmeno io conosco la risposta ma posso dirvi comunque qualcosa su di me: Nessuno.

CONTATTI:

Email: negroni.filippomaria@gmail.com
Cell: 3398123685